Saldi: gli irrinunciabili e i must-have.

I saldi.
Li aspetti da mesi con ansia e prepari l’armadio al grande momento in cui verrà riempito con tutti i nuovi acquisti. Quell’armadio già stracolmo che chiede pietà; quello in cui, da brava fashion-victim (e sorge il dubbio su chi sia la vera vittima, se tu o l’armadio), riesci ogni giorno a stipare più cose.
Anche lui però, in cuor suo sa che c’è sempre un po’ di spazio libero. Come sa che tu, sapientemente e senza alcuno scrupolo, andrai presto a riempirlo.
I saldi sono un po’ come una festa non riconosciuta, il secondo Natale, quel momento di rivincita sulle vetrine sfacciate e luccicanti dell’odiatissimo “prezzo pieno”.
Poi ci sei tu, che hai monitorato ogni mossa della commessa nelle ultime due settimane e studiato la piantina del negozio per prevedere gli spostamenti dei capi. Così potrai agire con velocità, al momento del fatidico primo giorno di sconti.
Sarai pronta, finalmente, a fare la tua mossa.
Ma il dilemma, per me almeno, è sempre lo stesso: vado di impulso, sentimento e compro tutto quel che incontro sulla mia strada o studio meglio l’attacco e colpisco con mira?
Quest’anno, forse per la prima volta in vita mia (ci sono voluti 30 anni ma sempre meglio tardi, che mai) ho fatto una lista dei capi utili che in armadio ancora mancavano o meritavano un po’ di attenzione.
Un elenco ragionato, per degli acquisti responsabili e senza rimorso (più o meno).
Parliamo allora dei must-have di questa stagione che durante i saldi non potete proprio dimenticare!

  • ECO-PELLICCIA
    Se colorata meglio, la pelliccia ecologica non può mancare in un armadio invernale che si rispetti.
  • DENIM SFRANGIATO
    Must dell’inverno è il jeans con frange in fondo. Le caviglie saranno un po’ infreddolite ma è un sacrificio da affrontare.
  • BORSE RICAMATE
    Qui ringraziamo padron Gucci e seguiamo la legge di Alessandro Michele. Fiori e rose ricamati ovunque, prego.

DSC_0010

  • CAMPEROS
    Un po’ nostalgico un po’ country, il camperos esercita sempre un certo fascino. Quest’anno è tornato al galoppo con qualche nota moderna: colori accesi, ricami o fantasie. Tutto ben accetto sugli intramontabili stivali del west.
  • BLAZER LUNGO
    Un ever-green sempre amato. Quel capo che ti fa sentire elegante e femminile ma sempre un po’ più forte. Rubato dall’armadio maschile, il blazer è ormai nostro.
  • COLBACCO
    Fa un po’ “Vacanze di Natale 1998” ma a lui non si può proprio dir di No. Se poi c’è neve, colbacco c’è per forza.

colbacco_pelliccia

  • BOMBER IN DENIM
    Gli anni 80 tornano dirompenti e noi li accogliamo a braccia aperte. Denim ovunque ma soprattutto sul capospalla, se poi ha un taglio ad uovo o è un bomber sportivo, siamo ancor più felici.
  • SANDALI IN VELLUTO
    Finalmente è il momento del sandalo in inverno (se in velluto, siamo al top). Goditi questo momento di gloria, Sandalo, perché te lo meriti tutto.
  • PANTALONI CON BANDE LATERALI
    Come se non ci fosse un domani, questo inverno abbiamo visto bande e strisce in ogni dove. Applicate, cucite, incollate, messe ovunque (forse troppo) ma se presa con moderazione, è una tendenza che merita considerazione.
  • PARKA
    Ci accompagna ormai da anni ma lo amiamo ancora come nella prima collezione. Il parka, sia per l’uomo che per la donna, è sicuramente un acquisto “irrinunciabile”.
  • CAMICIE FANTASIA
    Con molta fantasia, la camicia diventa una tela colorata. La mia lista prevedeva anche un paio di regali per la mia dolce metà (che come tanti uomini spesso osa poco ma con la camicia si lascia andare e mi dona grandi soffisfazioni).
  • LUREX
    Quest’anno, in lurex, avrei comprato anche una tovaglia (forse fortunatamente, non l’ho trovata). Mi sono accontentata di maglioni, bluse, calzini e t-shirt.
  • HAPPY SOCKS
    La piccola dose quotidiana di allegria si può trovare anche solamente in un calzino colorato.
  • PRINCIPE DI GALLES
    E per finire devi sapere che, se questo inverno non hai comprato almeno un capo fantasia “Principe di Galles”, non sei nessuno. Le chiacchiere stanno a zero.