Kaki Outlet

Abbiamo aperto un nuovo punto vendita. Outlet.
In un tranquillo primo Lunedì di Aprile, senza grandi pretese nè aspettative.
Di solito ogni inaugurazione per restyling del negozio o nuovi progetti è sempre stata, in passato, condita da grandi festeggiamenti.
Questa volta ho pensato solamente di dimostrare quello che so fare, con basso profilo e senza grandi sbandieramenti dell’evento.
Abbiamo aperto la porta, semplicemente, e iniziato a lavorare.
Forse festeggeremo questo nuovo traguardo e il bel progetto che è l’Outlet Kaki tra qualche tempo ma non so nemmeno io se nè come nè quando.
Non voglio pensarci, non voglio organizzare grandi ricevimenti, non vorrei nulla di costruito questa volta.
Mi piacerebbe, in caso, fosse solo un modo per ringraziare tutti, i miei clienti e collaboratori che rendono possibile tutto questo. Vorrei ringraziare quei pazzi che ci credono tanto quanto me in questo assurdo progetto che è Kaki&Me.
Vi racconto un pò meglio come sono andate le cose.
Un mese prima di aprirlo non sapevo nemmeno che l’avrei fatto (l’idea è spuntata decisamente all’improvviso e ancor più velocemente è stata messa in atto. Due settimane per la precisione).
Da quel momento non faccio altro che riperemi perchè non mi è vento in mente prima.
Ci siamo solo chiesti: “Si può fare?” “Si” é stata la risposta.
E lo abbiamo fatto.
Per questa volta voglio fare pochi programmi e godermi il percorso.
Le aspettative sono delle migliori e i risultati, di già, anche.
Vedere la mia -nuova creatura- crescere è l’unica cosa che mi aspetto. Questo nuovo contenitore che tanto somiglia al primo piccolo e stravagante Kaki e mi ricorda momenti così belli da farmelo amare ogni giorno di più.
Il mio outlet è piccolo ma carino, profuma di legno ed è stracolmo di piante. La luce è bellissima nel pomeriggio e ha quel sapore un pò underground a me tanto caro.
I prezzi sono bassi e sempre fissi. I brand gli stessi,affezionati. Le collezioni degli anni passati ma sempre belle.
A me piace, ci ho messo ancora una volta tutto il cuore e anche qui, mi sento a casa. Spero sarà lo stesso per voi.

#gokakigo