A lavoro con te

“Sei fortunata per poter portare tuo figlio a lavoro.”

Si sono fortunata.

Per avere un figlio che fa capricci solo alla quarta ora passata a lavoro con me.

Sono fortunata ad aver ereditato da mia madre l’immensa tenacia e dedizione al lavoro che ho.

Sono fortunata per riuscire a sopportare tutti i “Aspetta un attimo,mamma sta lavorando”. Perché riesco ad andare avanti nonostante i sensi di colpa mi schiaccino con un peso a volte insostenibile.

Perché i sensi di colpa per un figlio che pur di passare del tempo con te, sopporta ore della tua frenesia a lavoro, non tutti li conoscono.

Oggi abbiamo costruito castelli di cartone e giocato ai fotografi. Abbiamo visto draghi immaginari, disegnato astronavi, ci siamo pitturati la faccia.

Siamo stati super eroi.

Lo sono i bambini che aspettano le mamme a lavoro. Lo sono le mamme che lavorano.

Captain Marvel scansate proprio.